La Bella Notizia di Gesù secondo Giovanni (Gv 1,29-34)

| 0 commenti

In quel tempo, Giovanni, vedendo Gesù venire verso di lui, disse: «Ecco l’agnello di Dio, colui che toglie il peccato del mondo! Egli è colui del quale ho detto: “Dopo di me viene un uomo che è avanti a me, perché era prima di me”. Io non lo conoscevo, ma sono venuto a battezzare nell’acqua, perché egli fosse manifestato a Israele». Giovanni testimoniò dicendo: «Ho contemplato lo Spirito discendere come una colomba dal cielo e rimanere su di lui. Io non lo conoscevo, ma proprio colui che mi ha inviato a battezzare nell’acqua mi disse: “Colui sul quale vedrai discendere e rimanere lo Spirito, è lui che battezza nello Spirito Santo”. E io ho visto e ho testimoniato che questi è il Figlio di Dio».


Immagini - QUMRAN NET - Materiale pastorale online


O Cristo, Signore Nostro, quanto profonda e colma di gratitudine è in me la memoria dei “Giovanni Battista”
che hai messo sulla mia strada perché mi indicassero le tue presenze!
Il loro amore per te, la loro testimonianza
di
vita spesa nel tuo nome, la loro umiltà, hanno aperto gli occhi della mia coscienza e del mio cuore per
riconoscerti Agnello di Dio che toglie il peccato del mondo.
Quante volte ho ricevuto il frutto di questo
sacrificio d’amore, di questo tuo donarti per
salvarmi da una esistenza grigia, ferita dalla paura e dalla sfiducia,
indurita dall’orgoglio e dall’ira!… E tu ad offrirmi il tuo corpo di Figlio risorto perché in comunione con te

conoscessi veramente che cosa è essere figli amati per sempre.
E tu a donarmi il pane e la parola di perdono, per
spegnere in me pensieri e parole senza il sapore della speranza, ma solo aventi il cattivo gusto del “non vale più

la pena”, “non c’è possibilità per me di rimedio”, “non merito”, “non sono degno”, “non cambierò m
ai”. E tu a
mettermi accanto fratelli e sorelle con le tue mani, i tuoi occhi, il tuo cuore mi hanno passo passo accompagnato

dentro la paternità di Dio, salvezza di tutte le solitudini fino all’eternità. Grazie o Cristo, Signore mio, perché in

te divento
figlio, fratello, servo vero.





ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E RIMANI AGGIORNATO SULLE NOVITÀ iscriviti

Unità Pastorale Zerotina
Parrocchia S. Maria Assunta
Via Trento e Trieste 6
31059 - Zero Branco
tel: 0422 97007
CF. P.IVA 01985050267
Parrocchia di Scandolara
Via Scandolara, 60
31059 Zero Branco
tel: 0422 97007
CF. P.IVA 94008710264
Parrocchia di S. Alberto
Piazza Papa Luciani 2
31059 Zero Branco
tel: 0422 97007
CF. P.IVA 01968270262


© 2014 - 2020 Collaborazione Pastorale Zerotina - all rights reserved - mappa del sito - privacy - redazione - admin