Accidia: il demone di mezzogiorno

| 0 commenti

di FRA EMILIANO ANTENUCCIGli accidiosi nell'Inferno di Federico Zuccari

Alla scoperta di un vizio che ci fa rifiutare la gioia proveniente da Dio

L’accidia, o pigrizia spirituale, giunge a rifiutare la gioia che viene da Dio e a provare ripulsione per il divino. (Catechismo della Chiesa cattolica n.2094) L’accidioso non sa faticare. Soprattutto non si sa dedicare. Nel nostro tempo vi sono uomini che non sanno coltivare a lungo neppure un amore (Salvatore Natoli). Questo peccato consiste nella perdita di interiorità, di desiderio, di passione e di interesse per la vita. E’ proprio una “paralisi” dell’anima che ci blocca nel camminare verso Dio e verso gli altri. Corrisponde alle volte con la noia o la depressione, ma è una vera e propria “malattia dell’anima” che ci conduce verso il vuoto e non-senso di vivere.




ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E RIMANI AGGIORNATO SULLE NOVITÀ iscriviti

Unità Pastorale Zerotina
Parrocchia S. Maria Assunta
Via Trento e Trieste 6
31059 - Zero Branco
tel: 0422 97007
CF. P.IVA 01985050267
Parrocchia di Scandolara
Via Scandolara, 60
31059 Zero Branco
tel: 0422 97007
CF. P.IVA 94008710264
Parrocchia di S. Alberto
Piazza Papa Luciani 2
31059 Zero Branco
tel: 0422 97007
CF. P.IVA 01968270262


© 2014 - 2018 Collaborazione Pastorale Zerotina - all rights reserved - mappa del sito - privacy - redazione - admin